Venerdì 27 Gennaio ore 21

presso la Libreria Rinascita, Via Agosta 30, Roma

Alle ore 21 si terrà la presentazione del cofanetto RaroVideo, curato da Gabrielle Lucantonio, e una breve introduzione al film. Parteciperanno al dibattito, oltre la curatrice, l’editore Gianluca Curti e l’esperto di rock psichedelico Sergio Lacavalla. Alle ore 21,45 è prevista la proiezione. Al termine del film si terrà un Concert Riding: Sergio Lacavalla leggerà il capitolo su Syd Barret tratto dal suo libro “Rockcriminal” (Coniglio Editore), sulle note della soundtrack dei Pink Floyd rifatta dal vivo da Alberto Popolla, Furia Elettrica, Enrico Cosimi e altri musicisti a sorpresa.
More di Barbet Schreoder - Ed. RaroVideo

Trama: Stefan (Klaus Grünberg) un ragazzo tedesco appena laureato, parte da Lubecca alla volta di Parigi per un periodo di ferie. Giunto nella capitale francese conosce una giovane americana Estelle (Mimsy Farmer), della quale si innamora perdutamente e che seguirà ad Ibiza, allora meta abituale di soggiorni a scopo psichedelico. Un affresco onirico e drammatico di un viaggio nel mondo della droga, con una colonna sonora indimenticabile dei Pink Floyd. More è diventato, dopo oltre quarant’anni, un vero cult-movie e forse il film più famoso di Barbet Schroeder.

Contenuti Extra: Intervista con Barbet Schroeder (regista): Nel cuore di More; Intervista con Sergio Gilles Lacavalla (giornalista, autore di Rockriminal): More, i Pink Floyd e Syd Barrett; Trailer originale; Galleria fotografica. In traccia ROM: bio-filmografia di Mimsy Farmer e di Nestor Almendros.

Rockcriminal di Sergio Gilles Lacavalla. (Coniglio Editore)

Murder Ballads. Storie di rock balordo e maledetto.
di Sergio Gilles Lacavalla

«Padre, la dia a Johnny Cash». Glen Sherley, detenuto del carcere di massima sicurezza di Folsom, consegnò la sua canzone al cappellano della prigione. «La prego, gliela faccia ascoltare», aggiunse. Il prete guardò il nastro e fece di sì con la testa. «Grazie Padre». Nel penitenziario, quello era un giorno speciale. Il 13 gennaio del 1968, Johnny Cash salì sul palco della casa circondariale di Folsom. «Hello! I’m Johnny Cash», si presentò con la frase che sarebbe diventata consueta. I duemila detenuti lo salutarono esultando. Le guardie tenevano i fucili col colpo in canna. Lui attaccò con Folsom Prison Blues, e quando cantò “But I shot a man in Reno, just to watch him die” (“Ma ho sparato a un uomo a Reno, giusto per vederlo morire”) le urla e gli applausi dei detenuti si alzarono di più, e con essi i fucili dei secondini. «Seduto sul letto del Moonlight Motel, Jeffrey Lee Pierce posò la pistola del suo Club vicino ai soldi. E attese con la televisione accesa. Come un fantasma della sconfitta americana che guarda le sue vittime disseminate sull’autostrada del blues.» «Uccidere verso un’alba illuminata dal Sole Nero. Uccidere per porsi «al di fuori dell’Ordine di questo mondo». Uccidere come manifestazione di volontà di potenza in un ordine che sopprime i deboli e che chiede come prova anche quella di sacrificare una vita, così poco importante se è una vita stabilita dal Cosmo del Demiurgo. L’8 agosto dopo l’assassinio, i Dissection suonano al Wacken Open Air in Germania.» «Alla Terza Divisione Omicidi della 51esima strada, Sid confessò: «L’ho uccisa io perché sono un fottuto cane bastardo». Ma come sono andate le cose non lo sapeva neanche lui. Non ricordava niente. La stanza era stata svaligiata, i quindicimila dollari (o ottanta che fossero) non c’erano più.» «Il rock’n’roll è sulla libertà, sulla possibilità d’impazzire, sul sesso e... su tutto quello che fa paura alle persone». (Lux Interior, Cramps) «Le pagine di Rockriminal si bruciano. La lettura è veloce come quella di un noir che ti ha preso fin dalla prima pagina […] la storia collettiva che emerge da questo libro è sconvolgente. Una sequela di drammi umani raccontati senza troppi fronzoli, in cui la droga scava voragini in esistenze già precarie come un trapano nelle mani di un serial killer». (Dalla prefazione di Massimo Carlotto)

Le altre news RARO Video

  • Start Up per BROOD di D.Cronenberg in Blu-Ray!
    leggi la news >>
  • Il Cattivo Tenente di Abel Ferrara in collaborazione con CG Entertainment
    leggi la news >>
  • Start Up per SCANNERS di D.Cronenberg per la prima volta in Blu-Ray!
    leggi la news >>
  • MovieItaly: la presentazione venerdì 30 novembre alle ore 16:00 presso la sala Kodak della Casa del Cinema di Roma
    leggi la news >>
  • Bernardo Bertolucci. Addio all'ultimo grande Maestro del Novecento
    leggi la news >>
  • Eraserhead in Blu-Ray! L'edizione ricca di extra targata Rarovideo
    leggi la news >>
  • MovieItaly: in USA il primo canale dedicato ai capolavori italiani grazie a Minerva Pictures e Amazon Prime Video
    leggi la news >>
  • Il Conformista nella sezione "Storie di Cinema" del Transatlantyk Festival di Lodz
    leggi la news >>
  • l'ardito film-non film di Carmelo Bene celebrato al Pesaro Film Festival
    leggi la news >>
  • David Cronenberg il Leone d'Oro alla Carriera nel corso della 75ª Mostra del Cinema
    leggi la news >>

  • Accedi all'intero archivio News